liberaMente

Icona

Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo.

I manici dei coltelli

Devi sapere che la corda troppo tirata, prima o poi si spezza.
Si, ma la pazienza è la virtù dei forti.
Se la metti su questo piano, devi sapere che senza soldi non si canta messa.
E che mi dite del fatto che i soldi non fanno la felicità?
—urla—
Ci credete ancora in questa causa?
No.
Allora, io non so più che dire.

 

Posso solo dire che questo è un gioco al massacro. 
Il nostro.

Archiviato in:bilanci, crypto, delusione, help, Problemi, studio e lavoro

Male

A chi mi chiede come va, ora non rispondo più bene.

Perché ho preso consapevolezza che non solo è un periodo buio, ma che non sta neppure terminando nel breve termine, almeno.

Sono assorbita completamente da tutti i mali che coinvolgono la mia famiglia. Passo da ospedali, lavoratori, dottori e istituzioni. Casa mia è solo un ripiego, perché di notte non posso proseguire i miei giri vorticosi del giorno. Il computer e internet solo un mezzo per accorciare le distanze con qualche professionista del nord che propina soluzioni, paventa conoscenze e distribuisce illusioni.

Non credo quasi più a niente. Solo alla speranza, tutta interna e personale. Che ogni tanto scompare.

Ma che ritrovo in un abbraccio, quando di notte, finalmente, scoppio in lacrime.

Archiviato in:crypto, dark side, delusione, help, patricia

Tuesday Bloody Tuesday

Ho trascorso tutta la serata a medicarmi un brutto taglio. Ci volevano i punti, ma io e gli aghi cerchiamo di evitarci da sempre. Proprio ieri pensavo che tutte le cicatrici che dal primo gennaio mi sono procurata alle mani si stavano rimarginando. Ed ecco che tagliando il pane, verso sera, ho aggiunto un altro segno tanto per non perdere l’abitudine, questa volta nella parte interna del migliolo. E il bello è che stanotte per evitare emorragie, ho dormito con la mano infilata in due calzini che proteggevano una medicazione approssimativa. E stamattina, appena sveglia, contenta del fatto che avesse sanguinato relativamente poco, ho avuto lo stesso la mia dose quotidiana di plasma sparso per il mondo: un’epistassi durata un’ora, ma a questo sono abituata e riesco a gestirlo. E per fortuna che le “mie cose” sono andate a far visita a qualcun’altra, perchè altrimenti mi ci sarebbe voluta una trasfusione.
Ora sembro uno zingaro spocchioso: ho un anellaccio rosso al mignolo sinistro. Ma niente oro. Solo mercurio cromo.

Archiviato in:cose da pazza, help

Preghiera in gennaio

Credo che a volte sia meglio mollare che perseverare. Anche se c’hai messo l’anima.
Credo agli occhi di chi non riesce a parlare. E mi stringe la mano in un letto d’ospedale.
Credo che avrei bisogno di un po’ di sole. E di un po’ di notti in più. 
Credo agli urli esplosi e a quelli soffocati. Perchè dietro entrambi c’è sentimento.
Credo che se potessi scegliere, tornerei indietro. Per nonvivere o rivivere alcune cose.
Credo al sospiro prima di dormire. Mi ricorda la fatica.
Credo che la vita sia un riscatto. Non chiedetemi per quale rapimento.
Credo alla porta del mio bagno. Non vuole saperne di chiudersi nonostante le spallate.
Credo che molte persone non sanno dove andare. Figuriamoci il perchè.
Credo allo sforzo della normalità. Che non viene apprezzata quasi mai.
Credo che un segnale basterebbe. Ma un miracolo sarebbe meglio.
Credo alla pioggia battente. La sento, la vedo, la tocco e mi inzuppo.

Non credo alla fortuna cieca. Ci vuole culo. Ma non sfondato.
Non credo che inseguirò un sogno. Perchè sta diventando un incubo.
Non credo alle risate forzate. Mi fanno piangere.
Non credo che basti parlare. A volte si deve urlare.
Non credo a tutte le scuse. Alcune sono state vuote, seppure accettate.
Non credo che un anima maturerà al sole. Se tutte le primavere non hanno funzionato.
Non credo ai cambiamenti improvvisi. Provocano terremoti.
Non credo che rimarrò seduta ad aspettare. Le gambe sono intorpidite.
Non credo alle sigarette. Eppure fumo.
Non credo che si possa andare avanti così. Vedo disperazione.
Non credo a chi si mangia le unghie. Mi hanno sempre fatto schifo le unghie a pelle.
Non credo che io sia stata sempre sincera. E non sono l’unica.    

Archiviato in:cose da pazza, dark side, Funghetti Allucinogeni, help, reflection

Casinò…non Royale…

Periodo superincasinato….lo so….non ce n’è mai uno non incasinato da queste parti…ma davvero stavolta sto toccando l’apice del trottoleggiare…giovedì impegno romano istituzionale superimportante e superansiogeno per la sottoscritta…poi si spera in una ripresa della tranquillità quotidiana…baci vorticosi e nervosi!

La vostra trottola! 

Archiviato in:Funghetti Allucinogeni, help, patricia, roma, studio e lavoro

Bho!

Eccheneso io che ho!
Sono strana, lo so.
Sono scostante, stanca e stronza, lo so.
Sono sfatta e sfranta, lo so.
So anche che sono lunatica e pensare che mi ero svegliata pure bene oggi, lo so.
So che non mi è successo una ceppa fronca di nulla per farmi cambiare l’umore, lo so.
Ma che c**** ci posso fare io se ora sono proprio così?!
So pure che mi dovete lasciare stareeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!

Archiviato in:Funghetti Allucinogeni, help, malanni, patricia, Skazzi

:(

Oggi non ce n’è per nessuno.

Sarà qualche assurda quadraturaplanetariaabissale tra Giove, Plutone  e gli anelli di Saturno che non favorisce i miei contatti interpersonali…o magari sarà questa nebbia bastarda che mi fa stropicciare gli occhi perchè credo costantemente di averli appannati…o sarà il fatto che devo finire il lavoro entro e non oltre la giornata di oggi (domani si consegna)…ma oggi proprio se potessi non parlerei neppure con lo specchio.

Fumare, fumare, fumare.

Sbuffare, sbuffare, sbuffare.

Queste sono le uniche cose che riesco a fare.

Oltre a ricacciare in dentro le lacrime.

Archiviato in:help, patricia, Problemi, Skazzi, studio e lavoro

Problemi…2…

Io stento a credere a tutto ciò..possibile che da qualche tempo la sfiga, il fato, il destino, chiamatelo come volete…non mi lasci il tempo di riprendere fiato?

Ieri tutti i problemi con la Società Concessionaria per il gas…che continuano anche oggi…ma per una sorta di mio periodo zen…accetto col sorriso e vado avanti…

Oggi…bhè…chiaro che non potendo più attaccare nessun settore della mia vita…la sfiga…ha ripreso il giro…ricominciando a crearmi problemi sul lavoro…come?

Entro fine dicembre…devo consegnare le bozze di due libri, urgenti perciò (visto che per i cristiani di tutto il mondo dicembre ha solo 23 giorni utili e non 31 come tutti i calendari atei!!!)…ai quali sto lavorando, col computer of course, da diversi mesi…con passione, sudore, fatica, estenuanti ricerche di materiale e quant’altro necessario affinchè venga fuori un lavoro minimamente decoroso….ma….

ma….

Questa mattina, vado a cercare i documenti salvati ripetutamente nella mia cartellina sul desktop…e…sorpresa…NON C’E’ PIU’ NIENTEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!
E vai…..un virus pare se la sia presa solo con la mia cartellina benedetta…cancellando del tutto i file relativi alle pubblicazioni che stavo minuziosamente preparando e danneggiando tutto il materiale raccolto in questi mesi….

Ahahahaha…(risata isterica)….

Periodo zen…quindi…col sorriso sulle labbra lo comunico a tutte le persone presenti nel mio ufficio…e tutti si sorprendono della reazione a dir poco apprezzabile ed encomiabile….

“Si…credo che se è successo devo prenderlo come un segno…forse era venuto male…e devo rifarlo meglio…un’occasione per migliorami…”….ho detto a parenti e colleghi, increduli….

Si……………………………….ma se qualcuno mi rivolge la parola oggi sono una ienaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Archiviato in:ciociaria, delusione, help, Problemi, sogni

Problemi…

E sembra una congiura…ogni giorno qualcosa di nuovo che ritarda il mio trasferimento nella mia nuova casa…ma perchè, mi domando????

Prima erano i mobili che non arrivavano, poi il tempo avverso che non mi permetteva di rimetterla a nuovo, ora…il gas!

Ore passate al telefono a cercare di farmi dare spiegazioni per lo smarrimento della pratica relativa alla mia utenza…ho parlato con circa 20 operatori telefonici (tra nazionali e provinciali) che di volta in volta aggiungevano il loro personalissimo contributo alla questione…documenti che sembrano necessari e che poi si rivelano superficiali, altri che compaiono solo nelle ultime telefonate, indirizzi che si contraddicono e che risultano introvabili, e poi anche l’estrema acidità di coloro che messi in un ufficio di relazioni con il pubblico, si trovano solo a volerlo bruciare quel pubblico, che con ogni mezzo dato dall’educazione (e dalla pazienza acquisita) possibile, cerca di trovare il bandolo di una matassa, che alla fine ti porta sempre nello stesso punto: un infinito buco nero che risucchia informazioni, dati, pratiche e ogni logica e che sta per trasformare un sogno, in un incubo!!!

Ma non era meglio quando stavamo peggio….?

Archiviato in:ciociaria, delusione, help, home sweet home, Problemi, Skazzi, sogni

…Appello…

Chiedo aiuto a tutti…sono in crisi profonda…non riesco a trovare materiale recente sul “Telelavoro”…sto portando avanti un progetto su questo argomento ma non c’è abbastanza materiale a riguardo su sperimentazioni italiane ed europee dopo il 2000…magari qualcuno puù aiutarmi….Help!!! I need somebody….

Archiviato in:help, studio e lavoro

Bilancio di un fine settimana….

…dunque…

venerdì sera salvo solo grazie alla festa di Andrea…ma io ero in pieno stato comatoso, e dopo una sola ora d’aria ho espresso il desiderio e la necessità di rifugiarmi al calduccio delle copertine del mio lettino (singolo ancora per poco!!!!)…

sabato sera…casalingo…corredato da “piacevolissimo” svenimento in bagno…assistita per fortuna dalla mia piccola sorellina (che praticamente era svenuta pure lei per lo spavento)…

domenica sera…(in corso)…dopo essermi ripresa (ma in modo assolutamente impercettibile!!!) da tutto questo caos del weekend…prevedo stravaccamento sul divano…corredato da copertina e film strappalacrime….

sapete che vi dico?!?

MENO MALE CHE DOMANI SI RICOMINCIA A LAVORAREEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Archiviato in:bilanci, ciociaria, help, patricia, Problemi