liberaMente

Icona

Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo.

…di thè alla vaniglia.

Non so come intitolare quello che sto per scrivere. Lo deciderò solo dopo aver messo il punto alla fine. Credo.
Sto bene. Lavoro, produco, e per questa società sono un affare perchè nonostante non possa permettermelo, continuo a consumare. Per me non è un bel periodo. Ho almeno 5 o 6 gravi problemi che non ho creato io (qualcuno mi ha ricordato che anche questo vuol dire “adultità”) , e che però mi trovo a dover risolvere senza che veda la benchè minima apparente soluzione. Mi creano ansia. Tanta.

Il freddo è arrivato portentosamente e a casa mia si battono i denti, vista la mancanza (ancora?!?!?!?!?!) di gas e quindi di acqua calda e quindi di riscaldamento…tanto che mi è venuta voglia di stirare per riscaldare l’ambiente…a breve dovremmo provvedere con una stufetta…altrimenti illudo il povero ragazzo che ho accanto di essere una casaligadisperataperfetta…ma anche no!

Intanto proseguono gli acquisti casalinghifesciondesain che tanto ci piacciono…e le nostre espressioni di vittoria quando troviamo un affarone sono inenarrabili…soprattutto per gli sguardi circospetti con i quali difendiamo fino alla cassa l’ultima confezione di 12 bicchieri griffati a quattroeuroecinquanta che secondo noi hanno sbagliato a prezzare…

Dovrò aggiornare la wisheslist per eventuali donazioni e dare un taglio pratico e non cazzaro al tutto…perchè in questo momento tra lo spazzolone del bagno figo e l’orologio da cucina in alluminio con posate al posto delle lancette, la priorità la darei al portatovaglioli…anche del mercatino dell’antiquariato, che va bene uguale!!!!! 

Questa notte abbiamo dormito male. Non so perchè ma di tre metri di letto mi ritrovavo sempre sull’orlo del precipizio di legno che circonda il materasso…e lui che verso le quattro, mi sveglia, e mi fa “Ma di Garlasco non si è saputo più niente?”…seppermetti vado a dormire sul divano, tanto per essere sicura di svegliarmi domattina!

Stamattina, usciamo di casa per andare a lavoro. Saliamo in macchina. Appena usciti dal cancello chiedo “Hai preso le sigarette?” lui “no…stamattina ho fatto tutto io: il caffè l’ho fatto io, mi sono vestito io, ho lavato i denti io, ho chiamato l’ascensore io, guido io…e mi chiedi se ho preso le sigarette???”…….eh si…….questo è il bello della convivenza. Che inizio a ridere come una cretina dei suoi scherzi fin dalle 7 del mattino…(che se scopro che non era uno scherzo ç4##1 suoi!!!).

Torno a lavoro. Che manca un’oretta e c’ho voglia di thè alla vaniglia.

 

 

 

Annunci

Archiviato in:bilanci, ciociaria, Funghetti Allucinogeni, home sweet home, metereopatia, patricia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: