liberaMente

Icona

Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo.

Catena…

Raccolgo da Brì  

SONO UN ANIMALE DI TERRA: cavallo
SONO UN ANIMALE D’ACQUA: stella marina
SONO UN ANIMALE D’ARIA: pettirosso
SONO UNA PIANTA: loto
SONO UN GIORNO: venerdì
SONO UNA PIETRA: ametista
SONO UN EVENTO ATMOSFERICO: soleeeeeeeeeeeeeeeeeee
SONO UN ELEMENTO: acqua
SONO UN’ARMA: un coltellino a serramanico
SONO UN PREZIOSO: bracciale
SONO UN PIANETA: inesplorato
SONO UN LIBRO: “Il profumo”
SONO UN FILM: Un’ottima annata
SONO UNA DROGA: …io SONO una droga.
SONO UN CIBO: pomodori rossi crudi
SONO UN OBIETTIVO: la maternità
SONO UN SOGNO: volare
SONO UNA CANZONE: Amico Fragile
SONO UNA MAGIA: l’invisibilità
SONO UN MANGA: …uhm…
SONO UN VESTITO: easy chic a modo mio
SONO UN COLORE: rosso
SONO UN SENTIMENTO: la com-passione
SONO UNA PAURA: paura dei serpenti e degli aghi
SONO UN ANIMALE MITOLOGICO: Il minotauro 
SONO UN MATERIALE: Polistirolo
SONO UNA PAROLA: pimpilimpausa
SONO UN NUMERO: 13
SONO UNA CITTA’: Roma
SONO UN PAESE: Gibellina vechcia
SONO UN HARDWARE: …ehm…
SONO UN GIOCO PER PC: pacman
SONO UN GIOCO PER PS2: !?*+°#!?
SONO UN MOSTRO: Moby Dick
SONO UN PENSIERO INSISTENTE: settembre settembre settembre
SONO UN OGGETTO DI ARREDAMENTO: un cuscino
SONO UN’ABITAZIONE: una palafitta al mare
SONO UN OGGETTO MAGICO: polvere di stelle
SONO UN ODORE: pane appena sfornato e l’odore del collo di mia madre
SONO UN’IMMAGINE: trasparente
SONO UN SOFTWARE: !?°*+#?!
SONO UNO STRUMENTO MUSICALE: pianoforte
SONO UNA SITUAZIONE IMBARAZZANTE: a domanda non rispondo e divento rossa
SONO UN OGGETTO INUTILE: il pelapatate
SONO UN PERSONAGGIO DELLA TV: Fiorello
SONO UN TELEFILM: Happy Days
SONO UNA POZIONE: …ahahahah…..acqua e alloro contro le indigestioni…
SONO UN PECCATO: lussuria
SONO UN ACCESSORIO: scarpe
SONO UN GIOIELLO: vera
SONO UN MOMENTO: l’alba al mare
SONO UNO SPORT: pallavolo
SONO UNA MATERIA SCOLASTICA: letteratura
SONO UNA CLASSE: A
SONO UN CARTONE ANIMATO: Georgie
SONO UNA LETTERA: Sai benissimo che preferisco scrivere che parlare…
SONO UN MESE: maggio
SONO UN FRUTTO: pesca
SONO UN GELATO: al cioccolato fondente
SONO UNA FESTA: il mio compleanno
SONO UNA NAZIONE: Italia
SONO UNA LINGUA: portoghese
SONO UN PERSONAGGIO DELLE FIABE: ma Biancaneve, of course!
SONO UNO DEI SETTE NANI: dotto
SONO UN PUNTO CARDINALE: nord
SONO UN DOLCE: tiramisù con la Nutella
SONO UNA PARTE DEL CORPO: la schiena
SONO UN NOME: Patricia Francesca
SONO UNA STANZA: la terrazza (e lo so che non è una stanza…ma…)
SONO UN PREGIO: l’equilibrio
SONO UN DIFETTO: permalosissssssima
SONO UN SIMBOLO: di purezza
SONO UN DIO: mercurio
SONO UNA BUGIA: non ero io quella sera, ti stai sbagliando!
SONO UNA SCUSA: scusa, ero io quella sera…ma pensavo che ti facesse meno male una piccola bugia…
SONO UNA TORTURA: le scarpe scomode
SONO UN BACIO: rubato

E passo al silente amico, al Bidì Nazionale , naturalmente alla mia amichètta e a tutti quelli che vorranno!

Un bacio a catena!

Annunci

Archiviato in:cazzate, Funghetti Allucinogeni

Sparizioni…

dscn3294.jpg

Venerdì scorso, per esempio, ero a cena su questa terrazza…bevevo prosecco fresco, ridevo, gustavo gamberoni alla griglia…profumati e golosi, sapevano di mare.
E io “sapevo di sogno”.
Ho passato una settimana densa e fluida allo stesso tempo.
Non l’avevo affatto programmata.
E’ arrivata e io l’ho presa al volo.

 

 

Però, giuro, vi ho pensato!

😉

 

Archiviato in:amore, come si chiama?, felicità, Funghetti Allucinogeni, gioia, partenze e ritorni, patricia, poesia, toscana

Da qui cominciano i ricordi…

Ieri sera ho, per l’ennesima volta, rivisto un film. Le altre volte sono riuscita a vederlo senza lasciarmi trascinare da quel senso di malinconia che porta inevitabilmente con sè una trama del genere: la fine di una storia, i ricordi per sempre legati ad una specifica persona, la reazione di fronte ad una delusione forte, l’alternarsi di rabbia e di tristezza dolce.

Così sono andata a dormire pensando ai ricordi che condivido con qualcuno.

Pensando a determinate cose materiali, a luoghi, a battute sceme, a fotografie che per sempre mi faranno pensare a determinate persone presenti e passate della mia vita. A quei sorrisi silenziosi che tutti nascondiamo a chi ci è accanto per non ferire…ma che prepotentemente tornano a galla all’improvviso, senza avvertire. E mi è venuto da pensare se per qualche magia, o reazione chimica, o psichica, davanti a quello stesso elemento, la persona che la mia mente richiama a se stessa, non avrà il mio stesso sorriso, perchè per protezione ha deciso di inabissare me e il mio ricordo in qualche angolo buio della sua materia grigia.

Perchè almeno di una persona che ha fatto per lungo tempo parte della mia vita, sono quasi certa che sia avvenuto un qualcosa. “Ti ha cancellato completamente dalla sua testa”, mi ha detto Alessia, qualche tempo dopo il mio sgomento per aver visto sul suo viso una maschera di ferro. E questo, sebbene io non intenda minimamente tornare sui miei passi o rimproverare qualcuno per qualcosa, mi ha fatto tristezza.

Perchè, lontani mille anni luce dalla fine, mi cantava distratto “…è stato meglio lasciarsi che non essersi mai incontrati…”

Archiviato in:Funghetti Allucinogeni, patricia

…anni e bicchieri di vino non si contano…

dscn3189.jpg 

Ecco….la testimonianza che NOI* c’eravamo…che siamo stati bene…che ci siamo divertiti….
E tanto…!!!!
😉

*in alto a sx: Laura, Patricia, Silvia, Nico, Gaetano, Andrea, Beatrice
in basso a sx: Irina, Gioia, Alessia 

Archiviato in:bilanci, ciociaria, felicità, gioia, musica, patricia

…quotidianeità…

In questi giorni mi viene difficile fare tutto. Sarà il caldo, la stanchezza accumulata in un anno e mezzo di lavoro senza delle vere vacanze, o i pensieri rivolti ad alcune persone che mi circondano (e anche a me stessa…che mi circondo poco…ma mi sto proprio dentro…). Sarà…ma la notte sogno spiagge caraibiche, il mare cristallino, le serate a ballare sulla sabbia, i vestiti leggeri e bianchi, i riccioli che sanno di sale…e la spensieratezza che mi appartiene da sempre. 
Io non credo che la perdita, o il momentaneo abbandono, di questo magnifico stato mentale sia il passaggio verso l’età adulta. No. Credo solo che sia la nostra incapacità di affrontare in modo più materiale (e quindi effimero) le cose di tutti i giorni. Quando mi concentro su questo pensiero riesco a ridere dei problemi a lavoro, riesco a strizzare l’occhio alla collega acida e stronza (che secondo me sta a secco da troppo tempo! 😉 ), riesco a guardare oltre lo schermo del pc e a sognare incollata alla poltrona girevole. Per tutto il resto del tempo, no. E mi incazzo ancora di più perchè non penso prima alla caducità del quotidiano.
E mi tocca affogare tutti i dispiaceri in una coppa di vino.
Anzi…domani…facciamo due…

Archiviato in:mondo, patricia, studio e lavoro

Hic et Nunc

Aspetto…Ma Ora Resto Estasiata. 

Archiviato in:Funghetti Allucinogeni, patricia, toscana

Riflessioni da effluvi…

Ero in bagno questa mattina.
Non particolarmente sveglia, d’accordo, ma comunque non dormivo in piedi. 
E all’improvviso, guardandomi il palmo della mano, ho pensato a quanto sarebbe bello e forte riprovare per una frazione di secondo il sentimento di stupore che hanno i bambini di fronte ad una scoperta.
Quegli occhi sgranati e curiosi, timorosi ma graffianti.
Io non l’ho più visto uno sguardo così negli occhi di un adulto.
Neppure in quelli di chi non si è abituato a nulla, di chi si stupisce ancora, di chi si emoziona ancora.

  

Archiviato in:Funghetti Allucinogeni, patricia

Weekend


coccole#2

Originally uploaded by Patricia…

…perchè non ho fatto altro che questo…giocare con la mia cucciola, stare in giardino, mangiare ciliegeamarenealbicocche appena colte, curare le mie rose…e il mio spirito…

Sarà un caso, ma oggi è lunedì e sono meno stressata del solito…

Archiviato in:bilanci, ciociaria, home sweet home, patricia

Nottataccia…

…e conseguente mattina di m***a…
Questa notte c’è stato qualcosa che mi ha impedito di avere un sonno tranquillo e rilassato, e il motivo non è dipeso neppure da me…mi giravo e rigiravo nel letto…assalita da angosce, paure e tachicardie, e tremori. Aspettavo che la stanchezza si impadronisse anche dell’inconscio e dell’ansia, ma non ha avuto il sopravvento…così ho spento la sveglia prima che suonasse, sono scesa dal letto e ho iniziato la mia giornata con gli occhi che rossi, che danno quel fastidio dato da un attrito che in realtà non è provocato da nulla se non dagli incubi coscienti di questa notte…ecchepp***e….ma quando arriva la MIA TRANQUILLITA’?!?!?!?!?!

Archiviato in:ciociaria, patricia, Problemi, Skazzi