liberaMente

Icona

Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo.

…conciliamo e condividiamo…

Il mio dopo laurea è stato inaspettato e a dir poco “veloce”…mi sono trovata a lavorare in un campo abbastanza delicato e irto: le pari opportunità nel mercato del lavoro e la conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro.
Chi mi conosce sa bene che mi sento coinvolta tantissimo da questi argomenti (se poi si tiene conto che su questi faccio ricerca, forse sono compresa ancora di più), tanto più che sono attuali, molto vicini a me e alle generazioni limitrofe e diciamo che potrebbero costituire una piccola leva per assistere da “dentro” a qualche cambiamento…
Tutto questo per dire che…mi imbatto quotidianamente nelle problematiche di genere nel mondo del lavoro…la mentalità del dopo guerra, aldilà di tanti bei discorsi progressisti e riformisti, impera nelle aziende che detengono praticamente il monopolio di ogni settore del mondo del lavoro…ma….ALT!
Vorrei che fosse chiara una cosa…quando io vado in un’azienda in qualità di ricercatrice, le prime cose che vengono pensate della sottoscritta sono “Ecco la solita femminista del ca…questa mi devi rompere i maroni coi discorsi sulla parità…” e cose simpatiche di questo genere (so bene che si pensa così anche perchè dopo che chiarisco la mia posizione me lo confessano loro stessi).
Quello che vorrei fare capire ai cari maschietti in generale (e in questo senso sto sfruttando tutti i mezzi a mia disposizione), è che ormai le femminucce, non aspirano ad entrare nel mondo del lavoro, portando avanti stendardi del ’68 inneggianti alle doti (indiscutibili) del proprio cervello e del loro utero..no!
Solo cerchiamo delle opportunità “in entrata”, uguali alle vostre…e anche di “permanenza”…solo che…poi, partite con i vostri discorsetti sulla famiglia, sul bene dei bimbi in questione…e siamo ad un bivio…carriera o figli?
Per ovviare a questo problema è nato il discorso “conciliazione” che non è rivolto solo alle donne…
anche i papà possono prendere congedi parentali,
anche i papà possono usufruire dell’asilo nido aziendale (quando c’è)…
anche i papà possono scegliere un part time…
e finalmente, anche le mamme potranno essere “breadwinner”…

Annunci

Archiviato in:mondo, patricia, Problemi, Skazzi, studio e lavoro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: