liberaMente

Icona

Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo.

NO

Ho appena terminato di leggere uno dei libri che la mia sorellina mi ha fatto trovare sotto l’albero. È di Luciana Littizzetto, titolo “Col cavolo”. Quando finisco un libro ho l’abitudine di scorrere le pagine all’indietro e cercare le pagine più belle, quelle che mi sono piaciute di più. È un libro divertente, leggero e soprattutto ironico. Quando ho fatto quest’operazione di ri – lettura, ho capito che il capitoletto che mi è piaciuto di più è stato quello che meno si inseriva nel libro. Il meno ironico, il meno divertente probabilmente. Eccolo qua.

 

 

“Sono nata così. Con questa genetica predisposizione al NO. No so perché ma al consenso preferisco il dissenso. Il no mi piace. Anche il gesto che lo accompagna. Scuotere la testa di qua e di là, soprattutto quando mi sono appena lavata i capelli, mi da tanta soddisfazione. E poi mi piace pronunciarlo il no. Perchè lì in mezzo, tra le pieghe di quella sillaba nasale, ci sta dentro un sacco di roba. Il rifiuto, per esempio. Il nossignore. Il levatelo dalla testa. Che non è mica roba da buttare via. Perché il rifiuto è sempre differenziato. C’è no e no, insomma. E la maggior parte dei no è riciclabile. Da una raccolta paziente di rifiuti possono nascere nuove cose. Insoliti modi di pensare, per esempio. Strade diverse da percorrere. Persone nuove da amare. Il NO è anche dissenso. Pensiero difforme. Che spesso si fa conflitto. Ma anche dibattito costruttivo. Mi fanno paura le coppie che non litigano mai. Bisticciare, credetemi, è sano. Sono convinta che alzando la voce e caricando i toni, si crei dell’energia propulsiva che fa andare avanti la coppia. E vuoi metter il piacere di fare la pace? Chi non litiga non sa cosa si perde. C’è anche il NO purissimo della disobbedienza. Quello dei bambini. Che dicono no per puro spirito di contraddizione. E magari ci aggiungono pure un “merda” proprio quando i genitori vogliono fare bella figura con gli amici. Poi ci sono i NO che ti vengono fuori perché c’hai i nervi. “Guarda, oggi ti dico no perché c’è vento e sono isterica. Ma se me lo chiedi domani può essere che ti dica di sì. Soprattutto se c’è il sole.” E anche i NO della sincerità. Quelli che si usano per dire le cose come stanno. “vengo anch’io?” No tu no. “Vengo anch’io?” No tu no. “E perché?” Perché NO. Perché mi stai sul culo, guarda. Non ti reggo. Preferisco dirti le cose come stanno invece di fingere benevolenza. Vacci con qualcun altro a vedere le bestie feroci. Non con me. È il NO che dà la libertà. Non si può morire dentro, aspettare di diventare tutti verdi come Hulk fino a farsi scoppiare i bottoni della camicetta. Con il NO, poi, iniziano tante parole importanti. Il NOnostante per esempio. Che ti fa tirare avanti e chiudere un occhio. Il NOumeno, che è l’essenza delle cose. Il NOcciolato, che leva le malinconie, la novità che dà gusto alla vita, il NO profit che dà senza pretendere, il Non ti scordar di me della nostalgia e il Non essere dell’essere. Sul muro della mia camera da letto sta scritta una frase di Pessoa che dice: NON SONO NIENTE. NON SARÒ

MAI NIENTE. NON POSSO VOLER D’ESSERE NIENTE. PERÒ HO IN ME TUTTI I SOGNI DEL MONDO. Ecco. È proprio così che la penso.”

 

Ho detto miliardi di No nella mia vita.

Il più significativo (ma forse anche perché è il più recente, visto che l’ho pronunciato l’altro ieri), un No contro il ritorno nella mia vita di passione, divertimento, instabilità, incertezza, follia di una persona….che tutte insieme, in me provocano choc da cui è difficile riprendermi.

Mentre quello che vorrei dire, a parte tutti quelli (importanti, SI, ma banali a questo punto della storia) è un NO alla scorrettezza, alla mancanza di chiarezza e di semplicità.

 

E tu?           

p.s.:….Buona Befana a tutti……

Annunci

Archiviato in:bilanci, patricia, poesia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: